Marketing Ryanair: dalla nascita al successo

Marketing Ryanair: dalla nascita al successo

Ryanair è la più grande compagnia aerea low-cost di stampo Irlandese, la cui sede principale societaria risiede a Dublino. Essa venne fondata nel 1985 da Tony Ryan, importante uomo d’affari Irlandese. L’idea iniziale di Ryan era quella di dedicarsi alla tratta che collegava l’aeroporto di Waterford e quello di London Gatwick, ma ciò fu ostacolato dal duopolio di British Airways e Aer Lingus e dai rigidi controlli da parte dell’unione europea. Le grandi perdite e il bilancio in rosso portarono una rivoluzione nel campo manageriale: infatti fu affidato a Michael O’Leary il compito di dare una svolta alla situazione finanziaria della compagnia. Le principali manovre adottate dal manager Irlandese furono di stampo commerciale e pubblicitario, facendo riconoscere Ryanair così come la si conosce oggi, una compagnia di voli low-cost con un ampio numero di tratte aeree. Nel corso degli ultimi anni la compagnia Irlandese ha conquistato ampi margini di profitto, introducendo il concetto di voli low-cost in periodo di piena globalizzazione, democratizzando la capacità di spostarsi in aereo. Questo processo è dovuto principalmente grazie alla deregolamentazione dell’industria aerea Europea da parte dell’Europa stessa.

Il primo lancio sul mercato

La deregolamentazione dei voli sui cieli europei, avvenuta nel 1997, ha permesso alla compagnia di avviarsi come vera e propria impresa, con un preciso progetto e processo di crescita globale. Dopo i primissimi anni di difficile avvio, la presa di mano di Michael O’Leary ha permesso alla compagnia di espandersi e di farsi conoscere inizialmente a livello Britannico e successivamente a livello Europeo. Importante fu l’iniziativa di O’Leary di imporre lo slogan ‘No frills, corrispondente all’Italiano ‘niente tasse, zero fronzoli’. Nonostante i primi successi, Ryanair divenne memorabile per una iniziativa attuata dalla società nel 2005, in cui promosse dei biglietti aerei a soli 99 centesimi, in cui mosse una grande campagna pubblicitaria che lo portò a una grande crescita economica e anche a livello di notorietà.

Marketing sul sito

La strategia di Marketing di Ryanair può considerarsi particolare, in quanto sfrutta a pieno la sua efficienza e la sua popolarità per far di se stesso il piano marketing aziendale. Una delle sue particolarità è il fatto che il Marketing si svolga principalmente tramite sito Ryanair (basti pensare alle vignette divertenti che di tanto in tanto appaiono sulla home e che diventano subito virali sul web). Dunque l’azienda Irlandese non si affida affatto a terzi per vendere i propri biglietti aerei e per presentare le loro offerte. Anche sul piano della dirigenza nel Social Media Marketing si dimostra molto autarchica, assumendo personale senza far conto a terzi per svolgere le funzioni di supporto clienti presso i suoi principali social media, come ad esempio Facebook. Quest’ultima, però, si è mostrata una mossa azzardata in quanto durante i problemi riscontrati per via della cancellazioni di voli, dovuti a una scarsa gestione del personale del settore piloti, i social media manager non son riusciti a gestire la rabbia dei clienti.

Possibilità di poter prenotare il biglietto via telefono

L’azienda con l’avvento degli smartphone si è dimostrata innovativa anche dal punto di vista della veloce flessibilità operativa, infatti Ryanair ha prontamente fatto preparare una applicazione ufficiale. L’applicazione Ryanair ha la capacità di far prenotare i biglietti aerei direttamente ai passeggeri. Questa opzione si rivela molto comoda in quanto ai clienti si da la piena maneggevolezza del proprio acquisto, in quanto possono scegliere personalmente la data, l’orario e di conseguenza la fascia di prezzo cui sono disposti a pagare. E non è finita qui: infatti Ryanair offre la possibilità di prenotare il biglietto del proprio volo direttamente telefondando al call center. Grazie a questa opportunità anche chi è meno esperto di smartphone ed internet può comunque acquistare un biglietto da casa.

Prezzo biglietto senza bagaglio

Un ultimo fattore da esaminare è dunque il prezzo che Ryanair presenta ai suoi passeggeri. E’ uno dei punti forte dell’azienda, forse quello principale, in quanto si tratta della sua particolarità che l’ha resa la grande società di successo che è oggi. Da sottolineare il fatto che il biglietto aereo non presenta la presenza di bagagli a mano di peso massimo di 10 kg, che risulta vantaggioso dal punto di vista di un cliente che non è interessato nel disporre di bagaglio a mano; in questo caso ci si ritrova con un prezzo del biglietto inferiore. Ma questo vantaggio è relativo, in quanto non avendo la possibilità di poterne usufruire, chi invece ne ha una necessità reale, risulta essergli dispendioso. Infatti a bordo è possibile portare solamente una borsa di grandezza 20cm x 25cm x 40 cm, mentre il costo per il supplemento di un bagaglio più grande che ha un peso equivalente di massimo 10 kg varia da volo a volo e parte da un minimo di 6 euro. Per i bagagli più pesanti il costo è a partire da 25 euro per bagaglio di 20kg. Bisogna fare molta attenzione in quanto se la borsa che Ryanair permette di portare a bordo risulta essere più grande degli standard fissati da Ryanair, il costo di un bagaglio di dimensione maggiore verrà automaticamente addebitato in aeroporto. Dunque è doveroso fare più attenzione alla grandezza dello zaino, più che al peso in sè. Per tutti i dettagli sulla politica dei bagagli dei voli Ryanair è consigliato consultare questa pagina.

menu
menu