L’importanza di una professione poco conosciuta

L’importanza di una professione poco conosciuta

Da anni, ormai, alcuni termini e concetti economici pesanti e sgradevoli come crisi, recessione, difficoltà ad arrivare a fine mese, sono diventati così ordinari da rientrare nella nostra quotidianità.

Tutti gli ambiti sembrano essere stati investiti da questa paralisi economica eccetto uno che, straordinariamente, pare proprio non conoscere affanno: quello della bellezza e del benessere. E a pensarci bene, perché stupirsene? Cosa c’è di meglio, dopo una giornata pesante e piena di preoccupazioni, che farsi fare un massaggio, una pedicure o – perchè no – un bel taglio di capelli?

Il CNA ( Confederazione Nazionale dell’Artigianato) registra un costante aumento dei consumi in tale settore con una conseguente crescita del numero delle aziende e imprese impegnate nella cosmesi e cura del corpo, pronte a rispondere alle esigenze sempre più consapevoli e sofisticate dei consumatori. Perché magari la bellezza è una cosa che capita alla nascita, ma per mantenerla ed esaltarla servono impegno e un certo grado di consapevolezza

Ciò comporta, oltre l’investimento in ingenti operazioni di marketing, l’impiego di operatori professionali che assicurino norme igienico sanitarie di livello, che sappiano utilizzare strumenti e macchinari all’avanguardia e che siano continuamente impegnati nella formazione e nell’aggiornamento delle tecniche di lavoro.

Trend e meccanismi del settore “bellezza”

Pensate a quante beauty guru sono diventate influencer iconiche,  ai milioni di follower che ne copiano stile e taglio di capelli o sono disposti a comprare qualunque cosa esse propongano tramite efficaci sistemi di sponsorizzazione creati ad hoc.

La cultura dell’immagine si impone attraverso mille diversi stili declinabili in maniera assolutamente personale, ma necessari per definire la propria personalità fin dal primo sguardo in tempi frenetici e movimentati come quelli in cui viviamo.

Il trend degli ultimi periodi vede un interesse ed un avvicinamento a tutto ciò che è naturale e biologico: oli, creme e maschere da spalmare sul proprio corpo, passando per articoli per manicure, pedicure e depilazione. Più attenzione alla qualità quindi, ma si registra anche una preferenza per trattamenti veloci ed efficienti poiché il tempo libero è sempre meno.

Chi è il consumatore tipo? Ormai non esistono differenze, è un interesse che trasversalmente investe tutti: donne e uomini, giovanissimi ed adulti.

Il salone di bellezza: un prezioso alleato contro lo stress

In questo quadro di crisi, frenesia e pensieri negativi contrapposti a un settore in crescita esponenziale grazie anche e soprattutto ai nuovi media, Il salone di bellezza si pone come un luogo mitico in cui lo stress, la pesantezza e il conseguente bisogno di una pausa rilassante e benefica s’incontrano con un’offerta sempre più ricca e variegata di prodotti, servizi e anche solo semplici consulenze con professionisti costantemente aggiornati sulle tecniche più all’avanguardia del settore.

Dai servizi più basic come l’hairstyling e i trattamenti estetici standard fino a veri e propri lussi come i massaggi aromatici e l’applicazione di maschere e unguenti creati ad hoc per il cliente, non c’è un limite a ciò che questi piccoli paesi di bengodi possono offrire in intermezzi contenuti e adatti anche ad essere fruiti durante una pausa lavorativa.

menu
menu